Sterilizzazione ambienti

Anche gli ambienti operativi, e il loro contenuto (come succede con lo strumentario dopo aver finito una prestazione) deve essere pulito, disinfettato e sterilizzato. Il nostro studio adotta il seguente protocollo:

Si  trasferisce tutto quello usato nella cura precedente, in sala di sterilizzazione; eliminando i monouso tramite rifiuti speciali e seguendo la procedura di sterilizzazione per il resto; Si smontano i manipoli, turbine, contrangoli, fibre ottiche e tutto ciò che è possibile; trasportandoli in sala di sterilizzazione per la loro sterilizzazione; ; Si smontano i filtri e i portacannule aspirazione, pulendoli e disinfettandoli; Si puliscono, si detergono, si lavano e si asciugano i riuniti, le maniglie, i telefoni, le porte, le apparecchiature, i piani, ecc. e infine si bagnano con apposito liquido, lasciando agire per poi asciugare. Si aspirano i pavimenti, si detergono, si disinfettano e si asciugano Queste operazioni vengono compiute all’uscita di ogni paziente e prima dell’ingresso di quello successivo. Le operazioni effettuate vengono registrate in apposito registro.

I nostri riuniti sono di fabbricazione tedesca e rispondono alle severe richieste delle locali autorità sanitarie. Per evitare contaminazione batterica da ristagno di acqua e conseguente formazione di biofilm batterico , le cannule svuotano il loro contenuto in aspirazione e non a caduta , il lavaggio delle cannule in questa maniera essendo asciugate dall’aspirazione è più semplice e non si è costretti ad usare intensivamente detergenti disinfettanti che a volte lasciano residui odorosi.
Altre operazioni come la pulizia dei filtri dell’aria condizionata, La pulizia completa degli aspiratori, ecc. vengono compiuti o giornalmente  o periodicamente (settimanalmente, quindicinalmente, mensilmente) .