Chi sono

Il Dr. Reatti Massimo è laureato in Medicina e Chirurgia all’Universtà di Modena nel 1982 .
Iscrizione Ordine dei Medici 25-5-1982 n.9343
Iscrizione Ordine Medici Odontoiatri 26-03-1987 n.80

L’attività comincia nel 1985 nello studio dentistico in via 2 Agosto 1980 a Sant’Agata Bol. poi nell’anno 2005 si trasferisce nell’attuale sede in via F. Bibiena n°1/A.
La nostra struttura è il frutto di un nuovo intervento edilizio che ha dato la possibilità di costruire un studio con i requisiti di metratura di ricambio aria ed illuminazione naturale ben superiore ai minimi richiesti dagli organi predisposti alle autorizzazioni sanitarie, i macchinari predisposti al funzionamento dell’attività di studio ( compressore di aria e aspirazione chirurgica ) sono confinati in una sala macchine situata ad un differente piano per non contaminare l’ambiente da quanto aspirato durante le manovre odontoiatriche.
Lo Studio Odontoiatrico si estende su una superficie di 140mq. si compone di tre sale operatorie, sala di sterilizzazione,laboratorio di assistenza protesica , doppi servizi igienici , sala di attesa , reception,ufficio amministrativo e magazzino.
I locali dispongono di un impianto di doppia climatizzazione pre-filtrato.

Puoi contattarci direttamente dalla nostra pagina contatti

Obiettivi dello studio dentistico:

Lo Studio Dentistico ha come obbiettivo la prevenzione, il ripristino funzionale ed estetico dei denti e del sorriso dei propri pazienti.

Per evitare batteri o virus, abbiamo messo in atto un severissimo sistema di controllo. utilizziamo tappeti batteriostatici all’ingresso ,materiali e strumenti “monouso”, che vengono eliminati dopo essere stai utilizzati (aghi, siringhe, fiale, lame da bisturi, suture, guanti, mascherine, spatole e piastre da impasto, dischi e striscette abrasive, matrici, coppette, preformati per otturazioni, dighe, pennellini, cucchiai per impronte, divaricatori, bicchieri, telini, garze, cotonini, aspirasaliva, aspiratori chirurgici, etc).

A questo proposito facciamo presente che lo studio è dotato di una sala attrezzata ed adibita unicamente alla sterilizzazione.

Vi sono infatti apparecchiature come la vasca ad ultrasuoni (per la rimozione delle particelle grossolane), l’imbustatrice e sigillatrice (per garantire la sterilizzazione degli strumenti nel tempo) ed una sterilizzatrice autoclave, che a tutt’oggi rappresenta il mezzo più sicuro ed efficace per sterilizzare gli strumenti. Quotidianamente vengono sterilizzati ed imbustati non solo gli strumenti per uso chirurgico ma anche tutti gli strumenti di uso corrente come specchietti, pinzette, spatoline etc.
Inoltre viene utilizzato comunemente materiale monouso anche in tutte le zone della poltrona odontoiatrica toccate dal medico e dall’assistente, dove viene impiegata una speciale plastica adesiva.Tutto questo per poter garantire al paziente il massimo della sterilizzazione e dell’igiene.
All’interno degli studi è molto importante la sterilità, per questo chiediamo “se possibile” che entri solo la persona interessata, senza accompagnatori e senza troppi bagagli.

Le apparecchiature della nostra struttura sono quanto di più moderno il mercato possa offrire : autoclavi Melag riuniti e strumenti rotanti Kavo apparecchiature radiologiche e telecamere Kodak.
I trapani e i micromotori sono dotati di fibre ottiche per migliorare la visione del campo operatorio, inoltre sono privi di vibrazioni per dare maggior confort al paziente.
Le apparecchiature radiografiche sono digitalizzate e pertanto a bassa emissione. La digitalizzazione dei radiografi oltre a rendere immediata la lettura dell’immagine su computer, riduce le radiazioni dell’80% rispetto alla tradizionale radiografia. Il tutto a totale beneficio del paziente che riceve una bassa “dose” di radiazioni.

Per tutte le altre attrezzature si segue questo rigoroso processo di sanificazione:

  • Ogni strumento viene immerso in liquido disinfettante all’interno di una vasca ad ultrasuoni per consentire il distacco di particelle e materiali organici non visibili a occhio nudo.
  • Al termine del ciclo vengono lavati manualmente con una soluzione disinfettante, asciugati accuratamente, impacchettati con un’apposita termosigillatrice e sterilizzati in autoclave a vapore per 20 minuti a 135°C. Così facendo, gli strumenti chirurgici mantengono la sterilità assoluta fino al momento dell’uso.
  • Anche tutte le superfici dello studio vengono lavate, asciugate e disinfettate con cura dopo ogni intervento (con ipoclorito, clorexidina, fenolo e gluteraldeide al 2%) e questo garantisce l’eliminazione di qualsiasi microorganismo, spora o tossina, anche le più resistenti. Inoltre il personale operativo è dotato di protezione individuali (camici, mascherine, guanti, schermi, occhiali,visiere, paraspruzzi, ecc.).
  • Tutto il ciclo di sterilizzazione viene verificato per mezzo di test biologici quotidiani, settimanali e mensili.

Noi teniamo molto a questo protocollo, che abbiamo elaborato per la serenità nostra e dei nostri pazienti.

Particolare attenzione è stata posta nell’attuare ogni misura necessaria ad evitare rischi o incidenti dovuti alle apparecchiature elettromedicali: tutti i nostri strumenti sono marchiati CE e adeguati alle norme di sicurezza della legge 626 e della direttiva 93/42.
L’impianto elettrico e la messa a terra sono adeguati alle nuove normative. Vengono, inoltre, effettuati controlli e verifiche da una ditta specializzata e accreditata all’Albo regionale.
Gli apparecchi radiologici sono a normativa CE e vengono verificati da un esperto qualificato, che ne controlla il buon funzionamento e l’assenza di dispersione di radiazioni.